Vita da strega: prima di Sabrina, in tv c’era Samantha #TuesdayVintage

Seguendo la scia che ha tracciato Netflix, riportando sul piccolo schermo una delle serie più amate e seguite degli anni ’90, ma in chiave più dark (stiamo parlando ovviamente di The Chilling Adventures of Sabrina), il nostro #TuesdayVintage non poteva che riguardare la prima serie televisiva che accostava il mondo delle streghe a quello dei semplici umani: Vita da strega. Avete presente la donna che compiva magie solo sfregando il naso? Esatto, stiamo parlando proprio di lei.

Vita da strega è una sit-com statunitense prodotta dalla Screen Gems, in onda dal 1964 fino al 1972 per otto stagioni.

L’ispirazione di Sol Saks, il creatore della serie, per strutturare il progetto gli fu data da film del 1942 I Married a Witch, che a sua volta si rifaceva al romanzo incompiuto di Rhorne Smith The Passionate Witch. Un altro spunto arrivò dal film del 1958 Bell, Book and Canale.

La strega in questione è Samantha, interpretata da Elizabeth Montgomery, sposata con il pubblicitario Darrin Stephens (Dick York), il quale è l’unico ad essere a conoscenza del segreto di Samantha, e in seguito della loro piccola figlioletta Tabitha.

Tutta la serie è impostata su episodi comici che vedono la famiglia alle prese con sotterfugi e strategie per nascondere i poteri della giovane donna al vicinato e ai colleghi di lavoro del marito, mentre deve fronteggiare anche la madre di lei, Endora, refrattaria al matrimonio dei ragazzi.

A seguito di uno svenimento sul set televisivo causato dall’assuefazione di farmaci antidolorifici, Dick York venne sostituito nel corso della serie da Dick Sargent.

 

Nel 2002 Bewitched, questo il titolo originale, è stato classificato 50esimo nella classifica Tv Guide’s 50 Greatest Tv Shows of All Time; mentre nel 1997, la stessa rivista, ha classificato un episodio della seconda stagione al 48esimo posto nella lista dei 100 episodi più grandi di tutti i tempi.

Sebbene sia una serie degli anni ’60, periodo in cui le donne erano rappresentate come sciocche casalinghe divise tra il sogno del vero amore e la vendetta sui loro mariti, Samantha e Endora sovvertirono, in qualche modo, questa concezione, essendo donne forti, con un ruolo attivo e aggressivo nello spazio pubblico.

Visto il successo della serie, nel 2005 fu commissionato un film remake della serie, i protagonisti furono Will Ferrell, Nicole Kidman e Shirley MacLaine.

 

Sul tavolo da lavoro, però, molto spesso si è parlato di riportare alla luce la serie Vita da Strega. Nell’agosto del 2011, la CBS, annunciò di aver dato l’incarico di scrivere la sceneggiatura a Marx Lawrence. Progetto evidentemente mai andato in porto.

Nell’ottobre del 2014, la Sony Pictures Television vendette il pilot del remake di Bewitched alla NBC, per introdurre la serie nella stagione televisiva 2015-2016. Lo show avrebbe visto come protagonista Daphne, la figlia di Tabitha, quindi nipote di Samantha, determinata a non utilizzare i suoi poteri di strega per trovare l’anima gemella.

Il 23 agosto 2018, è la volta della ABC, che annuncia di aver acquistato un episodio pilota dal creatore della serie Black-Ish Kenya Barris. Questo sarebbe stato l’ultimo progetto di Barris prima di passare definitivamente alla piattaforma digitale Netflix.

Insomma, il remake di Vita da Strega fa gola a molte emittenti. Vedremo chi sarà il fortunato che riuscirà ad aggiudicarsela e a riportarla sul piccolo schermo.

 

Loading...