Full House: la prima apparizione tv delle gemelle Olsen #TuesdayVintage

Siamo tornati con il #TuesdayVintage, l’appuntamento settimanale che vi porta alla scoperta delle serie televisive del passato che più abbiamo amato e che difficilmente riusciremo a dimenticare. Questa volta tocca a Full House. La conoscete? Se la risposta è no leggete l’articolo per scoprirne di più. Se invece la conoscete questo articolo vi farà tornare indietro con la memoria.

Full House potrebbe non suonare familiare ai più, ma è una di quelle serie tv americane che hanno segnato la storia della televisione statunitense per tanti motivi, uno di questi è sicuramente quello di aver reso possibile il debutto attoriale delle gemelle Olsen.

Full House è stata trasmessa dal 1987 al 1995 per un totale di otto stagioni dalla rete televisiva ABC. In Italia, con il titolo “Gli amici di papà”, dal 1996 su Italia 1 e su Boing, in un secondo momento.

Sebbene non sia mai stata tra le favorite dalla critica, Full House è stata costantemente (dal 1988 in poi) nella classifica Nielsen Top30, grazie alle numerose repliche ed al merchandise.

La storia inizia dopo che la moglie del protagonista, Danny Tanner (Bob Saget),resta vittima di un incidente stradale causato da un guidatore ubriaco, recluta il cognato Jesse (John Stamos) ed il suo migliore amico Joey (Dave Coulier) per aiutarlo a crescere le sue tre giovani figlie DJ, Stephanie e la neonata Michelle. Nel tempo i tre uomini, assieme alle tre bambine legano e si avvicinano gli uni alle altre formando una vera e propria famiglia. Durante il corso delle stagioni si aggiunge Becky (Lori Loughlin), collega di Danny nel programma televisivo Good Morning San Francisco e interesse amoroso di Jesse.

La piccola Michelle è interpretata, alternandosi, dalle giovanissime Mary-Kate ed Ashley Olsen, che a quel tempo avevano solo un anno. La scelta ricadde sulle due bambine perché, curiosamente, furono le uniche a non piangere durante l’audizione.

Benché il motivo per cui tutti i protagonisti si riuniscono sia tragico, tutta la serie è incentrata sul percorso di vita dei personaggi, sempre dai toni spensierati e dai tratti puramente comici. Essendo una serie targettizzata su un giovane pubblico i temi narrati erano per lo più riconducibili alla vita quotidiana del pubblico: problemi genitori-figli, crescita personale e storie d’amore.

Nel corso degli anni si assiste gradualmente alla crescita di tutti i protagonisti: da un lato i tre uomini alla ricerca dell’amore e della stabilità lavorativa, dall’altro le tre ragazze che devono trovare il loro spazio nel mondo.

Ogni stagione segna l’inizio di un nuovo anno, un cambio di scuola, un evento particolarmente rilevante nella vita come un matrimonio o la nascita dei figli. Gli episodi di Full House riescono a trasmettere la serenità e la pacatezza tipica delle serie tv anni ’90 a tema familiare.

Non mancano di certo, nel corso delle stagioni, episodi incentrati su tematiche sociali volte a informare ed educare il giovane pubblico:

  • la violenza sui minori, un compagno di classe di Stephanie veniva ripetutamente picchiato dal padre;
  • il bullismo ai danni di un amico di Stephanie ritenuto strambo dal resto della classe e quindi emarginato;
  • l’impatto con la morte di un genitore, in questo caso le ragazze Tanner affrontano la mancanza della madre in varie circostanze;
  • disordini alimentari, DJ, ad un certo punto, smette di mangiare per assomigliare alle modelle sulle riviste di gossip e sviene durante una seduta in palestra;
  • il fumo tra i giovani adolescenti, le compagne di classe di Stephanie fanno pressioni su di lei affinché scappi in bagno a fumare con loro;
  • la morte di un parente, in questo caso, durante un episodio, il nonno di Zio Jesse muore mentre si trova in casa Tanner e la piccola Michelle affronta il dolore chiudendosi in sé stessa;
  • sicurezza stradale, non solo viene citata spesso in quanto la mancanza di essa è causa del decesso della madre delle ragazze Tanner, ma anche per sensibilizzare i giovani nel controllo dei limiti di velocità;
  • abuso di alcol, in un episodio dell’ultima stagione, Kimmy si ubriaca ad una festa e DJ deve risolvere la situazione.

Numerose guest star si sono succedute nel corso degli anni, primi tra tutti i Beach Boys, con cui John Stamos, lo zio Jesse della serie, è in tour attualmente. Piccolo cameo anche per Jaleel White nei panni di Steve Urkle, il protagonista della serie Otto sotto un tetto. Menzione speciale per Buddy, il cane dei numerosi film Air Buds, che interpreta Cometa, il cane della famiglia Tunner.

Full House è terminato con l’ottava stagione, sebbene il network The WB fosse pronto a mettere in cantiere una nona stagione. La maggior parte del cast, però, si era detta pronta a provare nuove esperienze attoriali e quindi la serie è stata conclusa dopo otto anni.

Dopo la fine delle riprese di Full House chi più o chi meno è riuscito a guadagnarsi la propria fetta di successo continuativo: Lori Loughlin è una delle protagoniste della fortunata serie When Calls the Heart (presente su Netflix), Bob Saget è un famoso comico che si esibisce in tour per tutta l’America, John Stamos, da poco diventato padre, ha fatto diverse apparizioni televisive ed ora è uno dei protagonisti della serie You.

Una formula sicuramente ben riuscita, quella di Full House, che ha attirato l’attenzione del colosso Netflix tanto da indurlo a produrre un sequel, 30 anni dopo, con gli stessi protagonisti. In questo caso, a ritrovarsi vedova e con tre figli di cui occuparsi sarà DJ, ed in suo aiuto arriverà tutta la famiglia. Unica pecca, la totale assenza delle gemelle Olsen, ormai lontane dal mondo della tv e della recitazione, hanno deciso di non prendere parte al sequel.

Fuller House è ormai alla sua quarta stagione, nominata in prestigiosi awards, è un ritorno alle origini: la vecchia e confortante casa in cui si è cresciuti che continua ad essere sinonimo di famiglia, amore e amicizia. Le vicende leggere e soft, una trama semplice e lineare sembrano colpire il pubblico e riportarlo negli anni ’90.

Loading...

Se volete farvi conquistare dalla famiglia Tanner e Tanner-Fuller, tutti gli episodi di Full House e Fuller House sono su Netflix.