Friends: la serie anni ’90 che è un cult ancora oggi #TuesdayVintage

Per il #TuesdayVintage di questa settimana abbiamo pensato di iniziare intonando una canzone, vediamo se la ricordate:

I’ll be there for you

(When the rain starts to pour)

I’ll be there for you

(Like I’ve been there before)

I’ll be there for you

(‘Cause you’re there for me too)

Se questo ritornello ha scatenato i vostri ricordi, complimenti! Siete dei veri Serializzati.

La sigla in questione è quella di Friends, una delle sitcom più amate dal pubblico nel mondo.

Creata da David Crane e Marta Kauffman, è stata trasmessa sul network televisivo americano NBC per dieci stagioni: dal 22 settembre 1994 fino al 6 maggio 2004.

Da sempre riconosciuta come una delle migliori serie televisive, vanta numerose recensioni positive e una vittoria agli Emmy Award come miglior commedia per la sua ottava stagione nel 2002. Lo show occupa il ventunesimo posto nella classifica delle miglior serie di tutti i tempi.

Fun Fact: l’episodio Come due aragoste, del 1997, fu posizionato al 100° posto dalla rivista Guide TV nella classifica dei 100 episodi più belli della storia.

La serie, dalla trama semplice, ma di grande effetto sul pubblico grazie alle battute sagaci, storie d’amore e amicizia, ruota attorno alla vita di sei amici che vivono a New York. Tre ragazzi, Chandler (Matthew Perry), Ross (David Schwimmer) e Joey (Matt Le Blanc), e tre ragazze, Monica (Courtney Cox), Rachel (Jannifer Aniston) e Phoebe (Lisa Kudrow) . Tutti diversi tra loro per background e caratteri, ma proprio per questo insieme funzionano e rendono il tutto più godibile.

Inizia tutto quando Rachel viene lasciata all’altare dal suo fidanzato e incontra la sua ex compagna di liceo Monica. Le due decidono di diventare coinquiline e la seconda presenta la sfortunata quasi sposa al suo gruppo di amici. Tutti single e sui trent’anni. Tra questi vi è anche Ross, innamorato ai tempi della scuola di Rachel e che ora deve affrontare un divorzio dopo che la moglie ha deciso di lasciarlo per una donna. I sei amici sono soliti riunirsi al Central Perk o nell’appartamento di Monica.

Durante le dieci stagioni il pubblico è incollato allo schermo mentre osserva le situazioni tragicomiche del gruppo, i successi e gli insuccessi lavorativi, le storie d’amore finite e iniziate.

La forza di Friends è di essere una serie credibile: tutte le storie narrate nel corso del tempo hanno una matrice di vita vera, condita sicuramente da situazioni paradossali, ma tutti trovavano possibile identificarsi con almeno uno dei sei personaggi.

Non solo trame semplici e simpatici siparietti comici, Friends ha avuto il coraggio di inserire anche dei temi avanguardisti (ricordiamo che erano gli anni ’90) e delicati come l’obesità, l’omosessualità e la gravidanza con madre surrogata.

Prendiamo ad esempio l’ex moglie di Ross, che si riscopre lesbica e decide di crescere il figlio insieme alla sua nuova compagna, oppure il padre transgender di Chandler o, ancora, Phoebe che sceglie di portare in grembo i figli del fratello.

Un concetto quanto mai semplice quello di inserire sei persone legate da un affetto sincero mentre semplicemente vivono la loro vita, ma che ha sicuramente fatto da apripista ad alcune serie odierne come The Big Bang Theory e How I Met Your Mother, New Girl.

Friends è una delle serie con più guest star in assoluto. Citarle tutte sarebbe impossibile, vi lasciamo a questo video dove,  sono elencate tutte o quasi. Una menzione speciale va fatta per Brad Pitt, che a quel tempo era novello sposo di Jennifer Aniston, il suo personaggio aveva fondato il club “Io odio Rachel”.

Della serie, però, ciò che il pubblico ricorda maggiormente sono le gag ricorrenti, ve ne citiamo qualcuna. Ne ricordate altre?

  • Ross divorzia sempre!

Nel corso della serie Ross si sposa per ben tre volte (Carol, Emily e Rachel), matrimoni che si concludono tutti inesorabilmente con un divorzio. Data la sua sfortuna con le donne, è sempre beffa delle battute dei suoi amici. Ogni volta che Ross ha un appuntamento con una nuova ragazza gli chiedono sempre se la sposerà.

  • Che lavoro fa Chandler?

Nessuno sembra riuscire a rispondere a questa domanda. In effetti il suo, rispetto a quelli dei suoi amici, è un lavoro più da ufficio ed è più difficile classificarlo, tuttavia, dopo che Joey va a lavorare con lui per qualche giorno, si scopre essere un’analista contabile.

  • «How you doin’?» («Come ti va?»)

Celebre frase di Joey, che la usa per avvicinare a sé delle ragazze. In italiano è tradotta ogni volta in modo diverso e quindi perde la sua riconoscibilità, ma in America riscontrò immediatamente successo e in breve entrò a far parte del linguaggio comune.

  • Il peso di Monica

Sin dall’inizio della serie, in più occasioni, si è parlato dei seri problemi di obesità che affliggevano Monica durante l’adolescenza.

Il pubblico amante di Friends continua ogni giorno ad aumentare a tal punto che per il quindicesimo e il ventesimo anniversario della messa in onda del primo episodio è stato ricreato nei minimi dettagli il famoso Central Perk, sia a Londra che a New York. Per l’occasione, il famoso barista del locale, James Michael Tyler ha ripreso il suo iconico ruolo.

Leggi anche: FRIENDS: I FAN CELEBRANO IL 24° ANNIVERSARIO DELLA SERIE SUI SOCIAL

Spesso, dopo la conclusione della serie, si è parlato di reunion o adattamenti cinematografici. Purtroppo, gli attori hanno sempre smentito, lasciando però un piccolo spiraglio di speranza. Noi Serializzati continueremo a sperare che, in futuro non troppo lontano, riusciremo ad avere il sequel di questa favolosa serie.

Loading...

Se volete rivivere le ambientazioni anni ’90 o semplicemente sentite troppo la mancanza del Central Perk e dei suoi ragazzi, vi ricordiamo che tutte le stagioni di Friends sono su Netflix.