Don’t Hussel the Hoff parte 2: basta un uomo per fare la differenza. Meglio ancora se di mestiere fa il bagnino. #Tuesdayvintage

Amici Serializzàti amanti delle serie tv di una volta, bentornati alla nostra rubrica settimanale Tuesday Vintage! Come promesso, terminiamo oggi di seguire il buon David Hasseloff sulla scia dei suoi più conosciuti successi televisivi. Dunque, riprendiamo il filo del discorso: abbiamo lasciato David nei panni di Micheal Knight, al volante dell’indimenticabile Kitt Supercar. Ed oggi, lo ritroviamo in tenuta da spiaggia, che corre avanti e indietro sulla sabbia senza mai separarsi dal suo salvagente. Andiamo tutti in California, signori e signore: parliamo di Baywatch.

Baywatch è stata una serie longeva, trasmessa sulle tv statunitensi dal 1989 fino al 1999. Fino al 2001, invece, la serie cambiò nome in Baywatch: Hawaii, con conseguente cambio di ambientazione e notevoli variazioni al cast. In totale si contarono undici stagioni, ed è buffo pensarci all’idea che NBC (l’emittente televisiva che mandò in onda la prima stagione) aveva originalmente ordinato di chiudere Baywatch dopo un anno! Anche da noi lo show arrivò per la prima volta nel 1989, sull’emittente televisiva Italia1.

Emergenza: binocolo, scendevano dalla torre, correvano al rallentatore, prendevano il motoscafo ma riuscivano comunque ad arrivare in tempo!

Se non vi torna il numero fra anni e stagioni dello show, non preoccupatevi: non avete sbagliato a contare. Come appena detto, infatti, NBC decise di cancellare Baywatch subito dopo la prima stagione. Indovinate un po’ chi si oppose alla volontà dell’emittente, decidendo di continuare a produrre lo show e di venderne i diritti di trasmissione a reti televisive minori, pur di non rinunciare al progetto: ebbene sì, il nostro David, insieme ovviamente agli altri creatori della serie Micheal Berk, Douglas Schwarz e Gregory J. Bonann. Proprio l’ex-Knight Rider divenne produttore esecutivo della serie, e lo rimase fino all’ultima stagione, anche dopo aver abbandonato il cast come attore. La serie che NBC scartò dimostrando poca lungimiranza divenne una delle più conosciute e seguite al mondo. Quando si dice credere in ciò che si fa!

Baywatch è ispirata al corpo dei Los Angeles County Lifeguards, e mostra appunto le vicende quotidiane delle squadre di bagnini al lavoro sulle spiagge californiane, mescolando di volta in volta sequenze di salvataggio, drammi personali e romantici dei protagonisti e temi di rilevanza sociale. Fra i protagonisti, il più presente era Mitch Buchannon (David Hasselhoff). Con un passato fatto di rapporti famigliari difficili e un divorzio, un addestramento militare comprese missioni in qualità di NAVY SEAL e una forte devozione per il proprio lavoro, questo personaggio crebbe nel tempo, ricoprendo il ruolo di mentore e consigliere di tutti i bagnini più giovani, che vedevano in lui una sorta di figura paterna. Mitch aveva un sogno irrealizzato nel cassetto: diventare un cantautore, e spesso sognava ad occhi aperti immaginando come sarebbe potuta essere una vita fatta di musica – sfruttando apertamente le doti canore di David di cui abbiamo già parlato la scorsa volta. Insieme a lui, completano la squadra di soccorso moltissimi fra bagnini e bagnine che si sono dati il cambio sulle spiagge di Los Angeles; certamente quella che tutti ricordano è CJ Parker, interpretata da Pamela Anderson.

Ecco che arriva Mitch, ci salverà tutti!

Baywatch ha preso il suo ruolo sul serio. Ricorderete quante corse e quante nuotate i nostri beniamini erano costretti a fare! Naturalmente non erano soli. Ma al posto di stunt e controfigure, ad aiutare ed addestrare il cast sono intervenuti più volte i veri bagnini del Los Angeles County Lifeguards. Costumi e mezzi in dotazione al cast erano identici a quelli dei bagnini veri; poiché le puntate si giravano realmente in spiaggia, venne deciso che il cast del telefilm indossasse il logo Baywatch visibile su ogni indumento o mezzo, al fine di non confondere i bagnanti, che nel frattempo avevano libero accesso alle spiagge.

Nel 2017 è stato girato un film dedicato alla famosa serie tv, dall’omonimo titolo Baywatch. Solo che, questa volta, ad interpretare Mitch Buchannon non c’era il buon Hasselhoff, ma Dwayne Johnson (che alcuni ricorderanno con il nickname The Rock). Niente riccioli permanentati questa volta, siamo spiacenti.

Prima e dopo…cosa??? Che ti è successo, Mitch??

Va bene, la mania reboot non risparmia nessuno, è cosa nota. Consoliamoci ripiegando ancora una volta sul talento canoro del nostro amico tuttofare, eccolo in un’esibizione dello scorso anno mentre inetrpreta proprio la sigla di Baywatch I’m Always Here – sulla traccia originale, quella cantata da Jimi Jamison (il cantante dei Survivor, quelli di Eye of the Tiger!):

Loading...

E con questa canzone, ci congediamo dal nostro amico David Hasselhoff e ci diamo l’appuntamento al prossimo martedì, per un nuovo viaggio nel passato delle serie tv e di chi ha dato loro vita. Grazie per il passaggio sulla tua auto super bella e per la capatina al mare, David!