Westworld 2 sarà molto più profondo e complesso rispetto alla prima stagione

Westworld 2 arriverà su HBO domenica 22 aprile per quanto riguarda Regno Unito e Stati Uniti. Il teaser trailer distribuito qualche settimana fa in occasione del Super Bowl non ha fatto altro che aumentare le aspettative verso una seconda stagione che promette di essere più strana, più profonda e complessa di quanto già non fosse la prima. “La portata di Westworld 2 è una cosa da pezzi, decisamente fuori da ogni schema ha affermato con entusiasmo Jeffrey Wright, interprete di Bernard Lowe, parlando a Entertainment Weekly. “Si tratta di un mondo in espansione che farà sembrare la prima stagione un’elegante commedia cosalinga”.

Westworld 2

I residenti, ora ben consapevoli della loro natura robotica, non avranno paura di ribellarsi lottando per affermare la propria identità. Mentre Maeve si butterà nella disperata ricerca della figlia, la rivoluzione guidata da Dolores Abernathy raggiungerà il culmine scagliandosi contro tutti coloro che tenteranno di fermarla coinvolgendo indistintamente creatori e visitatori.

Nello stesso tempo Bernard sarà colto da sentimenti profondamente contrastanti: in particolare dovrà riuscire a farsi strada tra i progetti e i segreti che ancora giacciono sepolti all’interno del parco, portando alla luce nuove inquietanti verità su se stesso e sull’intero mondo androide creato dal dottor Robert Ford.

Westworld 2

La tensione andrà via via aumentando in un susseguirsi di eventi estremamente ravvicinati l’uno all’altro: alcuni dei misteri che aleggiano intorno all’Uomo in Nero saranno svelati mentre molte altre domande prenderanno forma nella mente degli spettatori. “Tutto questo non è altro che la sola punta dell’iceberg” ha spiegato Jonathan Nolan, co-showrunner della serie insieme a Lisa Joy. “La prima stagione è stata un viaggio verso l’interno, verso un livello più profondo. Westworld 2 sarà un viaggio verso l’esterno alla volta di ciò che esiste al di là del parco.

Loading...

Fonte: Entertainment Weekly