The Haunting of Hill House: Henry Thomas parla di ET e degli inizi della sua carriera

Henry Thomas ha ritrovato la fama grazie al ruolo del patriarca Crain in The Haunting of Hill House, anche se per la maggior parte dei fan è meglio conosciuto come colui che ha interpretato il piccolo Elliott in ET: The Extra Terrestrial.
Tuttavia, l’attore ha ammesso che inizialmente i suoi genitori pensavano che il suo ruolo da protagonista in quello che si rivelò essere un film di incredibile successo, fosse stato solo un “colpo di fortuna”.

Credit: Netflix

Ha dato voce ai suoi ricordi raccontando a MailOne:

“Sembrava un evento unico l’aver ottenuto una parte nel film e credo che i miei genitori pensassero proprio questo. Per loro era stato solo un colpo di fortuna, non volevano muoversi, non volevano cambiare nulla. A mia madre non piaceva lasciare casa o anche solo indossare le scarpe, lo odiava davvero, quindi ho sentito un po’ di pressione perché non potevo buttarmi a capofitto in quel mondo e dovevo invece rimanere bloccato nella vita di casa.

Ad un certo punto, però, Thomas ha deciso di seguire le sue ambizioni, anche a costo di dover confrontarsi duramente con i genitori:

Poi mia madre è diventata critica, quindi quando ottenevo ruoli minori diceva: ‘Non so perché non sei sul poster, parla con la tua agente”. È stato difficile, ma quando avevo 17 anni l’ho affrontata e ho detto: “Lo farò, non ho bisogno del tuo aiuto e mi stai solo trattenendo”. Penso che sia stato più traumatico per mia madre che per me: ero figlio unico quindi pensava che mi stesse perdendo.”

Credit: Netflix

Thomas si è poi trasferito a New York per trovare lavoro come attore, e solo recentemente è apparso nella serie horror targata Netflix, l’ormai conosciuta The Haunting of Hill House di cui l’attore ha delineato la trama:

“Il terrore psicologico è nato dagli eventi di una notte di 20 anni fa che il mio personaggio, il padre Hugh [Crain], non ha mai rivelato ai bambini. Nel corso di tutta la serie guardi ogni personaggio raccontare determinati eventi da diverse prospettive e fare i conti con un evento particolarmente traumatico nella loro infanzia”.

Loading...

Via: Digital Spy

Tags: