Le Terrificanti Avventure di Sabrina: ecco perché Salem non parla

Serializzati, diciamoci la verità, la delusione nell’aver appreso che Salem, il gatto/protettore di Sabrina in Le Terrificanti Avventure di Sabrina, non parlasse è stata forte.

Come ben sappiamo, nella serie originale degli anni ’90 e persino nel fumetto il gatto parla ed ha una sua spiccata personalità, diversamente dal reboot in cui raramente si manifesta, ma sembra quasi essere una guest star e, inoltre, non è neanche così chiaro il legame che ha con Sabrina.

Il creatore della serie, Roberto Aguirre-Sacasa, ha spiegato il perché di questo cambio repentino nei confronti di Salem e ha lanciato qualche freccia di speranza per il futuro:

“Sembra che se il gatto parlasse, sarebbe quasi intrinsecamente divertente e diventare una serie comedy. Mentre stavo scrivendo il fumetto mi sono reso conto che in un fumetto leggi solo le parole, non vedi le labbra muoversi. Certo che Salem dovrebbe parlare, ma quando abbiamo girato lo show abbiamo deciso di non farlo parlare per rendere il tutto ancora più horror”.

 

L’intervista è poi continuata, regalandoci qualche aneddoto: Questo non vuol dire che Salem non parlerà in futuro. Negli ultimi momenti della prima stagione, vediamo che i Famigli hanno la capacità di parlare “umano”, ma durante la prima stagione, qualunque sia il messaggio che Salem trasmette solo Sabrina può ascoltarlo. Tutto ciò che il pubblico sente è il miagolio del gatto”.

A quanto sembra, oltre al voler mantenere i toni più dark rispetto alla serie classica, il vero motivo per cui Salem non è sempre presente sullo schermo con la sua padrona è che l’attrice Kiernan Shipka è allergica al pelo dei gatti. Una bella sfortuna avere un famiglio che si è trasformato proprio in un felino!

Vi ricordiamo che Le Terrificanti Avventure di Sabrina è disponibile sulla piattaforma streaming Netflix.

 

Fonte: Bloody Disgusting

Loading...

Tags: