Stranger Things: i test tossicologici di Charlie Heaton risultano puliti

Sono passati pochi giorni da quando la star di Stranger Things Charlie Heaton (a proposito, sapevate che ha un figlio di tre anni?) è stato fermato al LAX per presunto possesso di cocaina; la quantità di droga ritrovata, seppur minima, era stata fiutata subito dai cani antidroga. Il giovane attore si è visto negare l’accesso negli Stati Uniti e rispedito col primo volo in madrepatria, facendogli perdere il party in occasione della première di Stranger Things 2 – QUI trovate “i meglio e peggio vestiti” della serata.

A seguito di ciò che è accaduto,  Michelle Lowe e Kaayleigh Heaton, rispettivamente la madre e la sorella di Charlie, hanno voluto parlare a favore del ragazzo presso un intervista alla rivista inglese The Guardian. La donna ha dichiarato che i test tossicologici del figlio, a cui è stato sottoposto subito dopo lo spiacevole episodio, sono risultati del tutto puliti, inoltre ha voluto aggiungere che Charlie non aveva mai fatto uso di droghe in passato.

A difesa del fratello, Kaayleigh ha voluto aggiungere: “È stato sfortunato quando è andato a quella festa: in qualche modo la cocaina ha raggiunto il suo portafoglio o le sue carte, non ne siamo sicuri. Lui non ne sapeva niente, ancora adesso si sta scervellando per capire come sia potuto accadere. Non ne sapeva niente, non la stava trasportando. Ha fatto i test e risultano puliti.”

A tutto ciò si aggiungono le dichiarazioni di Heaton stesso: “Ci tengo a precisare che non si era trattato di un arresto, né di un crimine, sono stato pienamente collaborativo con gli ufficiali. Mi dispiace per tutti i fan miei e di Stranger Things per aver saltato l’evento a Los Angeles. Siamo tutti molto orgogliosi di questa stagione e non vorrei mai che questa storia influenzasse negativamente lo show.”

Qualora non lo abbiate fatto, vi invitiamo a leggere la nostra recensione di Stranger Things 2.

Loading...

Fonte: Deadline