Stranger Things: Natalie Portman diventa Eleven in un simpatico sketch (VIDEO)

Da tanto tempo ormai si vocifera su quanto siano simili Natalie Portman e Millie Bobby Brown, la nostra piccola grande Eleven di Stranger Things: se non fosse per la notevole differenza di età tra le due, si potrebbe quasi affermare che siano gemelle separate alla nascita! Per far innamorare maggiormente la popolazione mondiale di questa – ovviamente bizzarra – teoria, Natalie Portman ha indossato i panni della nostra Undici in un simpaticissimo sketch al Saturday Night Live.

Nello sketch, Natalie alias Eleven, si fa accompagnare dal suo amato Mike alla ricerca di altre persone che abbiano le stesse sue capacità telecinetiche: facciamo così la conoscenza di personaggi davvero esilaranti che, a differenza di El, nel momento in cui usufruiscono dei loro poteri vanno incontro a conseguenze leggermente più strambe rispetto al “semplice” sangue dal naso!

Tra i vari personaggi incontriamo ad esempio 14 che riesce ad accendere un fuoco con il semplice uso della mente ma che, purtroppo, si spera non abbia mangiato pesante prima di mettere in atto il suo potere poiché, quest’ultimo, gli provoca un – diciamo – leggere reflusso. Mentre 14 ha problemini in alto, 9 quando legge nella mente delle persone ha invece problemini in basso… Eleven/Natalie scopre così che sua mamma aveva ragione e che ci sono tante altre persone come lei: non si sente più sola e diversa dagli altri e condivide questa gioia con Mike che, invece, (ATTENZIONE ALLO SPOILER) non pensa ad altro che a replicare il bacio scambiatosi durante il ballo scolastico in Stranger Things 2 (Ah Mike birichino!).

Nonostante i vari problemi dei suoi “fratelli” acquisiti dovuti ai poteri telecinetici, Natalie alias Eleven è felice di averli incontrati e li accetta per ciò che sono concludendo con un dolcissimo e simpatico “Da soli siete semplicemente strambi, ma insieme siamo una famiglia”. Chissà, magari i Duffer prenderanno spunto da questo sketch per la trama di Stranger Things 3!

 

Via: DigitalSpy