Stranger Things: Joe Keery e Gaten Matarazzo tentano di rispondere alle domande più cercate su Google

Nonostante Stranger Things sia uno degli argomenti più discussi delle ultime settimane, sono ancora tanti i dubbi che frullano nella testa dei fan. Così, per cercare di mettere ordine nel mare di informazioni da cui siamo stati sommersi, Wired ha interpellato Joe Keery e Gaten Matarazzo, aka Mamma Steve e il suo prediletto Dustin, chiedendo loro di tentare di dare una risposta agli interrogativi legati alla serie cercati più frequentemente su Google.

Tutti quesiti apparentemente innocenti come “Joe Keery è il migliore?”, “Joe Keery è fidanzato?” (a cui è seguito un ammiccante cenno da parte dell’attore), “Gaten Matarazzo è vegano?”, passando per un “Joe Keery è legale?”, fino ad arrivare alla domanda fondamentale, quella che ha fatto letteralmente rotolare Gaten dalla sedia lasciandolo senza fiato: “Joe Keery è INCINTO?!”. E la risposta, ovviamente, non poteva che essere sì, non vi pare?!

Le altre domande -più o meno sensate- denotano una certa curiosità da parte di quella fetta di pubblico che conosce la serie solo per sentito dire: “Stranger Things è basata su una storia vera?”, “Fa paura?”, “È adatta a un bambino di 12 anni?” e via dicendo. “Stranger Things è ispirata alle voci che girano intorno a Montauk, dove si dice che un gruppo di scienziati abbia condotto una serie di misteriosi esperimenti sugli esseri umani con l’intento di approfondire gli studi sul controllo mentale, spiega Gaten. “Non è stata ideata da Stephen King [come molti credono e hanno cercato] ma la seconda stagione ha alcuni punti in comune con It e contiene addirittura un easter egg dedicato a esso. A ogni modo la serie non suscita quel tipo di paura, non è terrorizzante, i bambini possono guardarla tranquillamente!. Su questo punto Joe pare non essere troppo d’accordo: l’attore rivela infatti di essere rimasto terrorizzato quando era poco più di un bambino da film come Man In Black o E.T. mostrando di possedere un animo leggermente fifone ma al tempo stesso adorabile. “Ok, allora diciamo che dipende dal bambino!”, si corregge Gaten prendendo in giro l’amico. Stranger Things migliorerà di stagione in stagione, diventando sempre più bello…ma non meno spaventoso!.

 

Loading...