Stranger Things: I fratelli Duffer accusati di violenza verbale sul set

Share on Facebook141Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone
I fratelli Duffer sono le menti geniali che ci hanno portato sul piccolo schermo una serie tv che ha appassionato diverse generazioni, hanno saputo tenere incollati allo schermo grandi e piccini nelle incredibili storie della piccola cittadina di Hawkins, Indiana. I creatori di Stranger Things sono stati accusati da Peyton Brown (ex collaboratrice) di aver avuto comportamenti inappropriati sul luogo di lavoro. 
Nella giornata dell’8 marzo Peyton ha annunciato tramite un post su instagram che non avrebbe più lavorato sul set di Stranger Things 3 a causa dell’ambiente lavorativo malsano: “ Sono stata testimone del fatto che due uomini in altissime posizioni di potere possano approcciarsi e abusare verbalmente di diverse donne, mi sono ripromessa che se fossi stata nella posizione di dire qualcosa, l’avrei detta. Ho 11,5 mila followers che possono sentirmelo dire: TIME IS UP!”
Nella foto da lei postata non si riferiva esplicitamente ai fratelli Duffers, ma nei commenti sotto di essa in risposta alla domanda di un follower la donna ha confermato che si riferisse proprio ai creatori di Stranger Things; inoltre sempre nei commenti Peyton ha spiegato che i fratelli Duffer urlavano insulti e minacce contro i membri dello staff, cosa che ha costretto alcune persone a licenziarsi. Nel suo post la Brown specifica che questi comportamenti erano riservati solo alla componente femminile dei collaboratori.
I fratelli Duffer e Netflix non hanno ancora risposto alle accuse della donna che nel frattempo ha rimosso la possibilità di commentare sotto al post.

Fonte: Refinery 29

Share on Facebook141Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Commenti

Tag dell'articolo
Altri di Klea Filja

Stranger Things: Charlie Heaton parla dell’incidente avvenuto al LAX

1410La star di Stranger Things, Charlie Heaton, ha finalmente deciso di raccontarsi...
Leggi tutto