Stranger Things: Finn Wolfhard licenzia il suo agente per trascorsi di abusi sessuali

La star del piccolo schermo Finn Wolfhard, che interpreta Mike Wheeler in Stranger Things, ha di recente licenziato il proprio agente Tyler Grasham a causa delle denunce di abusi sessuali. Secondo quanto viene riportato da The Hollywood Reporter, l’agente è attualmente indagato per aver molestato un certo numero di giovani aspiranti attori, tra i quali anche Blaise Godbe Lipman.

Nel frattempo Wolfhard, il quale non ha ancora firmato un nuovo contratto con una nuova agenzia, sta entrando nel mirino di numerose agenzie che stanno cercando di persuadere l’attore a impegnarsi con loro; tutto ciò è dovuto al notevole successo che Finn ha ottenuto non solo dal suo debutto relativo a Stranger Things, ma anche alla sua più recente apparizione nel revival di It. (A a proposito, ecco ben 10 cose che le due produzioni hanno in comune!)

Negli ultimi tempi le notizie relative alle molestie sessuali hanno coinvolto particolarmente il settore dell’industria cinematografica e di intrattenimento dato il recente scandalo relativo al caso Weinstein e agli abusi di potere che uomini di questo calibro hanno esercitato nella propria professione, sfruttando le proprie influenze.  Qui trovate tutte le attrici che hanno recitato in una serie tv molestate dal noto produttore.

E proprio a proposito del caso Grasham, l’attore Lipman ha condiviso la sua esperienza tramite un post di Facebook dove spiegava di come l’agente l’avesse fatto ubriacare nonostante fosse minorenne e di come lo abbia aggredito sessualmente.

Grasham ha cercato di difendersi: “Non ho fatto nulla ai tempi. Ero giovane e volevo disperatamente che mi accettassero all’interno dell’industria.”

Fonte: NME

 

Loading...