Rose McGowan, la Paige di Streghe, arrestata per possesso di droga

Rose McGowan, conosciuta soprattutto per il ruolo di Paige Matthews nella serie TV Streghe (o Charmed se preferite), è stata arrestata e schedata nel corso della giornata di ieri, martedì 14 novembre, per possesso di sostanze stupefacenti.

L’attrice era stata fermata nel mese di gennaio dopo che un controllo aveva rivelato la presenza di droga su alcuni dei suoi effetti personali lasciati in aeroporto. Il possesso, seppur minimo, di sostanze stupefacenti costituisce un reato negli Stati Uniti punibile con la detenzione. L’inconveniente aveva attirato l’attenzione del Metropolitan Washington Airports Authority Police Department che era riuscito a ottenere un mandato di arresto nei confronti dell’attrice, rilasciato il primo febbraio e divenuto di dominio pubblico un paio di settimane fa, in concomitanza con lo scoppio della bufera sul caso Weinstein, scatenando l’ira della McGowan sui social: “Stanno cercando di farmi tacere?! Che mucchio di ca***te”, si legge in un tweet datato 30 ottobre.

La McGowan è solo una delle moltissime donne che con coraggio e convinzione hanno accusato il produttore. Ma, mentre l’attrice sostiene di essere stata molestata e stuprata, il New York Times avrebbe trovato un documento che prevede il versamento di 100.000 dollari sul conto come risarcimento per un episodio avvenuto nella camera d’albergo di Weinstein, episodio di cui però Rose McGowan si rifiuta di parlare.

Dopo numerose polemiche e l’ingigantirsi dello scandalo che la vede personalmente coinvolta, ieri l’attrice si è volontariamente costituita ed è stata rilasciata solo dopo l’avvenuto pagamento della cauzione fissata a 5.000 dollari alla contea di Loudoun, in Virginia.

Loading...

Fonte: Variety