Rise, la nuova serie “erede” di Friday Night Lights

Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Rise è una serie drama che verrà distribuita sulla rete americana NBC a partire dal prossimo martedì, dopo la conclusione della seconda stagione di This Is Us. La serie segue le vicende di una drama club, cioè del gruppo teatrale di una piccola cittadina, e di un professore (interpretato da Josh Radnor, alias Ted di How I Met Your Mother) che decide di mettere insieme uno spettacolo un po’ controverso con i suoi studenti più talentuosi, reclutandoli dallo sport e da altri gruppi. Descritta così, sembra una copia di Glee. Ma il creatore e showrunner della serie è Jason Katims, famoso per essere stato produttore esecutivo della bellissima serie Friday Night Lights e di Parenthood.

E questo cambia tutto. Rise, infatti, dovrebbe essere considerata una serie con un cast numeroso e con le stesse atmosfere di Friday Night Lights, con un drama club invece di una squadra di football come centro di interesse. La serie è ispirata al libro Drama High, ma non è un semplice teen drama musicale. Katims ha letto il testo e è stato affascinato da alcuni elementi che rendono questa storia simile ad altre a cui ha lavorato. Durante un’intervista con The Hollywood Reporter, ha infatti dichiarato:

“Ho davvero visto una connessione tra Rise e Friday Night Lights. Sono stato attirato dal fatto che sia una scuola in una piccola città che stava vivendo alcuni problemi finanziari e di altro tipo e ho pensato che potessimo approcciarci in un modo simile a FNL, in modo da guidare gli spettatori nelle storie intime e nelle sfumature dei personaggi e di filmare in modo che non sembri di guardare da lontano ma come se lo si stesse vivendo con loro”.

E’ esattamente ciò che rendeva Friday Night Lights così unica e di alta qualità. Oltre a queste similitudini, è interessante la scelta dello spettacolo che viene messo in scena dal drama club di Rise: Spring Awakening. Questo musical è infatti molto controverso per la storia che narra. Ed è proprio questo che rende interessante la scelta: i ragazzi che interpretano i vari personaggi nello spettacolo, provano sinceramente le stesse emozioni, i sentimenti e la confusione di coloro di cui recitano la parte. Perciò le canzoni assumono un significato ulteriore, raccontando quello che loro stanno vivendo.

Ogni puntata di Rise seguirà molte storie, non solo sugli studenti, ma anche sulle loro famiglie. Ed è proprio per questo che si può paragonare a Parenthood. Verranno mostrate agli spettatori tante piccole realtà, ordinarie ma uniche che renderanno impossibile non volere guardare questa serie. O almeno così speriamo.

Fonte: The Hollywood Reporter

Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Commenti

Altri di Caterina Fava

The Chilling Adventures of Sabrina trova il fidanzato della protagonista

20The Chilling Adventures of Sabrina è uno degli ultimi progetti avviati da...
Leggi tutto