Rachel McAdams tra le donne molestate da James Toback, racconta senza fronzoli la sua esperienza

Rachel McAdams (che noi tv series addicted ricordiamo in True Detective, tra le altre cose) ha raccontato la sua esperienza di quando fu molestata sessualmente da James Toback. L’attrice si unisce alle oltre 200 donne che hanno presentato accuse nei confronti del regista e sceneggiatore statunitense. Afferma che lui l’avrebbe invitata nella sua camera d’albergo per un ruolo da protagonista per il suo film Harvard Man, nel 2001, per poi trasformare gli intenti lavorativi in qualcosa di più. Un po’ come Weinstein con le attrici di cui abbiamo parlato qui.

La McAdams dice di aver conosciuto Toback quando aveva 21 anni. Dopo essersi sottoposta a un provino per recitare in un suo film, il regista le avrebbe fatto lasciare il suo numero. La sera stessa avrebbe ricevuto una chiamata da Toback in cui lui la invitava nella sua camera d’albergo quella notte, dal momento che il giorno seguente sarebbe dovuto ripartire. “Non volevo per niente andare”, ha dichiarato Rachel McAdams. “Mi sono diretta in albergo, sono andata nella sua camera e aveva un sacco di riviste e libri sparsi sul pavimento. A quel punto mi ha invitato a sedermi per terra, il che era piuttosto inopportuno. Con molta velocità la conversazione si è spostata sul sesso, dicendomi cose come ‘Sai, devo dirtelo. Mi sono mai disturbato un’infinità di volte oggi pensando a te, da quando ci siamo incontrati alla tua audizione’. Ha cominciato una specie di discussione manipolativa, come per dire ‘Quanto sei coraggiosa? Quanto vuoi andare avanti come attrice? Io voglio costruire una certa intimità tra noi perché dobbiamo avere un rapporto di fiducia, e questa è una parte molto difficile’…”

Fortunatamente la McAdams andò via prima che Toback la toccasse fisicamente.

Loading...

Via: Business Insider