Perry Mason: Matthew Rhys potrebbe diventare il noto avvocato nel reboot della serie

Già da tempo l’emittente HBO ha espresso la volontà di realizzare un reboot della nota serie tv Perry Mason, che vide il suo apice nell’incarnazione ad opera di Raymond Burr, che intepretò l’avvocato dal 1957 al 1966. Altre stagioni vennero realizzate prima, negli anni ’30, e in seguito, fra gli anni ’70 e ’80. HBO aveva già individuato in Robert Downey Jr il volto del protagonista, e ingaggiato Nic Pizzolato, creatore della serie True Detective, per la sceneggiatura. Purtroppo, però, entrambi hanno cambiato idea e deciso di rinunciare al progetto: Robert Downey Jr ha infatti deciso di impegnarsi nella realizzazione di nuovi film per il cinema, mentre Pizzolato è tornato alle redini della terza stagione di True Detective.

Alcune indiscrezioni, però, vorrebbero che HBO sia riuscita a trovare un degno sostituto per il ruolo di Perry Mason, e cioè Matthew Rhys, noto per la sua partecipazione nella serie tv The Americans, in cui interpreta una spia sovietica sotto copertura, che gli è valsa un Emmy Award. Per quanto riguarda la produzione del reboot, i nuovi nomi selezionati sarebbero gli sceneggiatori Ron Fitzgerald e Rolin Jones, i quali hanno già collaborato in passato per gli show televisivi Weed, United States of Tara e Friday Night Lights. Robert Downey Jr non parteciperà come attore, ma pare che collaborerà comunque a livello di produzione.

Al momento non trapelano ulteriori informazioni, ma salvo nuovi ripensamenti dei nomi coinvolti, possiamo aspettarci che il reboot di Perry Mason arrivi in tv nel prossimo anno.

Loading...

Fonte: Screen Rant