Maniac: le prime recensioni della miniserie Netflix dividono la critica (ma sono perlopiù positive)

Ancora pochi giorni e Maniac, miniserie sci-fi diretta da Cary Fukunaga, sarà distribuita su Netflix. Lo show promette di essere un vero e proprio “trip” psicologico e, nel bene e nel male, si preannuncia una produzione unica e innovativa.

Con protagonisti Emma Stone e Jonah Hill, la serie tv seguirà le vicende di Annie e Owen, due persone che cercano di superare i propri traumi sottoponendosi a una sperimentazione farmaceutica misteriosa che li porta in varie realtà alternative fantastiche. Per esempio, vedremo i personaggi visitare ambientazioni anni ’80 e persino un universo ispirato al Signore degli Anelli.

Lo show televisivo di Netflix non è riuscito a mettere d’accordo tutte le testate giornalistiche internazionali che lo hanno visto in anteprima: per alcuni ha il potenziale per diventare la migliore serie del 2018, mentre per altri resta più difficile stabilire se si tratti di un prodotto buono o meno.

Insomma, se per Variety la miniserie di Fukunaga è un capolavoro, per IndieWire “la visione caleidoscopica dei produttori prende vita a singhiozzo e i numerosi cambiamenti tonali non sono sempre ben rifiniti”. Ancora pochi giorni, comunque, e avremo la possibilità di giudicare noi stessi Maniac (vi ricordiamo che sarà disponibile sul gigante dello streaming a partire dal 21 settembre).

Loading...

Via: Digital Spy

Tags: