Maniac: Cary Fukunaga non sarebbe disposto a dirigere un’eventuale seconda stagione

Maniac, serie tv disponibile su Netflix da ieri (venerdì 21 settembre), è stata diretta da Cary Fukunaga; il regista, tuttavia, ha dichiarato che non sarebbe disponibile a dirigere un’eventuale seconda seconda stagione, qualora lo show dovesse essere rinnovato.

Maniac, con protagonisti Emma Stone e Jonah Hill, parla di due anime perse e con dei problemi che, come pazienti, si sottopongono di una sperimentazione farmaceutica. La serie rappresenta la prima produzione di Fukunaga in quasi quattro anni; in un’intervista a Business Insider, il regista ha dichiarato che non si dedicherà a nessun possibile proseguimento perché preferisce passare a qualcos’altro, evitando così di rimanere vincolato allo show e seguendo quello che è il suo modus operandi, ovvero fare sempre nuove esperienze.

LEGGI ANCHE: I meglio e i peggio vestiti degli Emmy 2018

Pur avendo riscosso un grande successo ed aver diretto quello che molti definiscono uno dei migliori show dell’anno, Fukunaga ha già scelto di abbandonare la serie come aveva fatto lo show thriller di HBO True Detective, dopo aver ricevuto le lodi con la stagione 1. Tuttavia il regista si augura che ci sia un proseguo e che il suo il creatore Patrick Somerville possa dedicarsi al progetto anche senza di lui.

“Sarei molto felice se dovesse esserci un’altra stagione, anche se credo stessero pensando a uno show autoconclusivo; ma se ci fosse la possibilità di un rinnovo, Patrick Somerville sarebbe felice di riprenderlo e continuarlo. Ma non con me.”

Fukunaga non avrà probabilmente difficoltà a trovare altre produzioni: si vocifera infatti che sia stato scelto per dirigere il 25° film di James Bond dopo la rinuncia da parte del regista britannico Danny Boyle.

Loading...

Tags: