Lost in Space: Netflix rilascia primo trailer e annuncia la data di uscita

Uscirà il 13 aprile il reboot della famosa serie degli anni 60, ecco il teaser

Correvano gli anni 60 quando la serie fantascientifica Lost in Space  (ideata di Irwin Allen, poi adattata al cinema nel 1998 nel film Lost in Space – Perduti nello spazio, diretto da Stephen Hopkins). andò in onda in televisione. Questa narrava le peripezie della famiglia Robinson – John, Maureen, Judy e Will – perdutasi nello spazio durante la prima missione terrestre votata alla ricerca di mondi da colonizzare. Ora, quasi 53 anni dopo la serie originale trasmessa nel 1965, Netflix ha deciso di proporre un vero e proprio reboot.

Questa la sinossi: Lost In Space è la rivisitazione Netflix in chiave drammatica e moderna dell’omonima serie originale sci-fi degli anni ‘60. Ambientata 30 anni avanti nel futuro, quando la colonizzazione dello spazio è ormai diventata realtà, la serie racconta le avventure della famiglia Robinson, selezionata per ricominciare una nuova vita in un mondo nell’orbita di Alpha Centauri. Ma quando i nuovi coloni si ritrovano improvvisamente fuori rotta nel viaggio verso la loro nuova casa, essi sono costretti a stringere insolite alleanze e a lavorare insieme per sopravvivere in un pericoloso ambiente alieno, lontano anni luce dalla loro destinazione d’origine.

Insieme a quello dei Robinson, nella serie incroceremo i destini di due outsider, uniti dalle circostanze e da un reciproco talento per l’inganno. Essi sono il carismatico Dr. Smith (Parker Posey), un vero manipolatore, a tratti inquietante, capace di condurre fino alla fine un gioco imperscrutabile e Don West (Ignacio Serricchio), un abile appaltatore, che, sin dall’inizio contrario ad unirsi alla colonia, finirà per atterrare insieme agli altri su un pianeta sperduto.

La nuova versione di Lost in Space sarà disponibile in tutti i paesi raggiunti da Netflix dal 13 Aprile 2018. Ma non saremo i primi ad averla vista: Netflix infatti ha già inviato l’episodio pilota alla Nasa, che l’ha trasmesso un paio di settimane fa agli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale affinché lo vedessero in anteprima.

Fonte: INDIPENDENT

 

Loading...