Kevin Spacey aspramente criticato su Twitter per aver “rovinato” le scuse facendo coming out

Kevin Spacey è stato recentemente criticato per aver fatto coming out nella stessa dichiarazione di scuse nei confronti dell’attore di Star Trek Discovery, Anthony Rapp. Dopo che questi lo ha accusato di averlo molestato sessualmente quando aveva appena 14 anni, ha aggiunto che, quando era una giovanissima star, Spacey lo invitò nel suo appartamento di New York per un party, nel 1986. Quando sopraggiunse la notte lo portò nella sua camera e qui, dopo essersi messi a letto, si sdraiò sopra di lui tentando un approccio sessuale; Rapp, fortunatamente, riuscì a spingerlo via prima di scappare. L’attore ha poi aggiunto a Buzzfeed News che aveva capito che Spacey “stesse cercando di sedurlo”, e che era anche “consapevole che stesse cercando di avere un rapporto sessuale con lui”.
Ma nonostante la star di House of Cards abbia pubblicato un post su Twitter nel quale dichiara “gli faccio le mie più sincere scuse”, numerosi utenti hanno iniziato a criticarlo per aver spostato l’attenzione, dalle accuse a lui rivolte, al suo orientamento sessuale. Avrebbe un po’ “girato la frittata”, diciamo.

Sempre su Twitter, qualcuno ha scritto: “Kevin Spacey ha appena inventato qualcosa che mai nessuno aveva fatto prima: un brutto modo di fare coming out”, mentre qualcun altro aggiunge: “Non posso accettare le scuse di Kevin Spacey, non posso. Non c’è tasso alcolemico che possa giustificare la tentata violenza su un bambino di 14 anni”.

Un altro scrive: “Non ho niente da dire sul fatto che Kevin Spacey sia gay. Le accuse sulle molestie sessuali su un bambino è quello di cui invece si DOVREBBE SOLO parlare.”

Wanda Sykes dice: “No no no no no! Troppo facile scegliere di nascondersi sotto “l’arcobaleno!”

Loading...