Kevin Spacey accusato di molestie sessuali, coglie l’occasione per fare coming out

Sulla scia di Weinstein, sempre più molestatori vengono colti in flagrante sulla scena di Hollywood. Oggi è il turno di Kevin Spacey, l’attore premio Oscar noto a noi appassionati di serie tv per il suo ruolo di protagonista in House Of Cards. L’accusa di molestie sessuali giunge da parte dell’attore di Star Trek, Anthony Rapp.

La risposta di Kevin Spacey non è tardata ad arrivare: tramite il proprio profilo Twitter, il noto attore avrebbe dichiarato di non ricordarsi dell’accaduto, porgendo comunque le proprie scuse a Rapp.

Qualche problema con l’alcol, probabilmente; un bicchiere di troppo e Spacey ha perso il controllo. Kevin sfrutta il “cinguettio” anche per fare coming out, visto che ormai le carte in tavola erano praticamente scoperte. Il celebre attore dichiara di essere andato sia con donne che con uomini nella sua vita.

Loading...

Le molestie sessuali ai danni di Rapp sarebbero avvenute nell’ormai lontano 1986, quando l’attore di Star Trek aveva soltanto 14 anni, mentre Spacey ne aveva 26. Il protagonista di House of Cards si aggiunge alla lunga lista di persone accusate, tra cui si annovera anche Toback, di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi grazie alla testimonianza di Rachel McAdams. Non è da escludere che nei prossimi giorni verranno alla luce nuove accuse di molestie, ora che le vittime si stanno facendo coraggio l’un l’altra.