James Franco: cinque donne lo accusano di comportamenti sessuali inappropriati

Il Los Angeles Times ha pubblicato un rapporto in cui riporta diverse accuse di “comportamenti inappropriati e/o sessualmente sfruttatori” che coinvolgono l’attore e regista James Franco.

Le prime accuse nei suoi confronti sono state mosse proprio durante la cerimonia dei Golden Globe su Twitter, dopo che Franco ha accettato la sua statuetta, indossando la spilla Time’s Up.

Diverse donne lo hanno accusato – per la maggiore sue studentesse di recitazione – e sostengono che lui le abbia messe in situazioni spiacevoli.

James Franco, per ora, ha negato le accuse, rilasciando un’intervista a Stephen Colbert sul “The Late Show” del martedì sera, definendo con un generico “non accurate” le affermazioni delle donne.

L’attore trentanovenne ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo recitando nel film cult “Freaks and Geeks” e ha recitato in diversi film di alto livello, da Spider-Man con Toby Maguire fino a 127 Hours, per il quale è stato candidato agli Oscar come Miglior Attore.

«Le cose che ho letto su Twitter non sono accurate, ma sostengo completamente le voci di chi denuncia le molestie, perché non hanno avuto una voce per tanto tempo, è una cosa buona e la sostengo. Ma le molestie nei miei confronti non sono accurate

Due donne hanno raccontato al LA Times di quando Franco era il loro insegnante alla Playhouse West a North Hollywood e di come lui le avesse messo spesso in situazioni spiacevoli, che andavano al di là del rapporto insegnante-studente.

Le donne, Hilary Dusome e Natalie Chmiel, erano state scelte da Franco per apparire in un “film d’arte”, che sarebbe stato usato per la pubblicità dei 7 For All Mankind.

Durante le riprese, Franco chiese alla Dusome e alla Chmiel di togliersi i vestiti, ma nessuna delle due si offrì volontaria e Franco si arrabbiò.

La Dusome ha detto al LA Times: «Mi sentivo come se fossi stata selezionata per il mio talento, o il merito, ma quando ho capito che ero lì solo per la mia estetica mi apparve chiaro che non fosse così. Non penso sia un cattivo insegnante, ma il suo comportamento ha danneggiato molte persone.»

Franco lanciò la scuola di recitazione, Studio 4, nel 2014; il LA Times ha parlato con un’altra dozzina di studenti, che tuttavia hanno rivelato di avere un’esperienza positiva. Altri, invece, affermano di no.

L’ex studentessa Katie Ryan ha aggiunto: «Lui ha sempre fatto credere a tutti che c’erano possibili ruoli liberi per noi, se avessimo deciso di toglierci i vestiti o compiere atti sessuali.»

Per anni, la Ryan afferma di aver ricevuto delle email da Franco riguardo ad audizioni che l’avrebbero vista in ruoli di prostituta.

L’attrice Sarah Tither-Kaplan ha rivelato in un tweet di aver avuto un’esperienza negativa con Franco: ha recitato in diverse scene di nudo in suoi due film per soli 100 dollari al giorno. Ha dichiarato inoltre che nel 2015 Franco le chiese di interpretare una prostituta nel film “The Long Home”. Il ruolo richiedeva varie scene di nudo. Ha firmato il contratto perché le sembrava la decisione migliore per avere visibilità. Tuttavia, nel maggio 2015, il produttore ha contattato lei e le altre donne per apparire in una scena di orgia. Franco avrebbe simulato del sesso orale su ognuna delle donne presenti, ma sulla sua avrebbe rimosso la protezione di plastica, continuando a eseguire la scena.

«Avrei dovuto dire di no», continua la Tither Kaplan. Ma l’avvocato di Franco ha affermato al LA Times che l’accusa riguardo alla protezione non è accurata.

L’attrice Violet Paley ha twittato domenica sera di quando Franco una volta l’ha costretta, in auto, a praticargli del sesso orale e che conosceva altre ragazze con storie simili. Paley ha inoltre twittato che, poche settimane addietro, Franco si era scusato con lei e altre ragazze.

Parlando con il LA Times, Paley ha detto di averlo incontrato nel 2016: lui voleva fare il regista e lei si era offerta di dargli degli appunti di una sceneggiatura che aveva scritto.

Hanno cominciato ad avere una relazione, ma lei ha affermato di come lui l’abbia obbligata a fare sesso orale, pur sentendosi a disagio. Hanno continuato una relazione sessuale consensuale dopo il presunto incidente. Anche per questo aneddoto, l’avvocato di Franco ha commentato con “non accurato”.

In una serie di tweet cancellati, l’attrice di “Breakfast Club”, Ally Sheedy, ha twittato: «James Franco ha appena vinto. Per favore, non chiedetemi più perché ho lasciato il mondo dello spettacolo».

Interrogato sui commenti della Sheedy, Franco ha rivelato: «Le sue rivelazioni mi hanno scioccato. Non lo so, immagino solo di dover lasciar correre».

Fonte: Business Insider