Grey’s Anatomy: Ellen Pompeo ha firmato il contratto per almeno altre due stagioni

Ci sono serie TV la cui trama si indebolisce visibilmente con il passare delle stagioni, spremute fino all’osso o in balia del fanservice più sfrenato. E poi c’è LEI, Grey’s Anatomy, che tra alti e bassi, gioie inaspettate e strazianti tragedie, colpi di scena, toccanti adii e nuovi arrivi, ci tiene compagnia da ormai quattordici anni senza sbagliare mai un colpo, continuando a essere uno dei programmi maggiormente apprezzati nel panorama televisivo internazionale. A metà dell’attuale stagione il ruolo di Ellen Pompeo è cambiato da semplice attrice protagonista ad attrice protagonista e co-produttore esecutivo: una fortunata evoluzione che -pare- abbia portato l’attrice a percepire la bellezza di mezzo milione di dollari a episodio.

Nonostante la maggior parte dei principali personaggi originali abbia abbandonato la serie o concluso il proprio arco narrativo, Shonda Rhimes ha avuto la premura di informarci sul fatto che Grey’s Anatomy avrà vita fino a quando Ellen Pompeo non si sarà stancata di interpretare Meredith Grey. L’attrice ha inoltre firmato un contratto con ABC che la vedrà impegnata nella realizzazione della 15a e della 16a stagione: manca una conferma ufficiale ma visti i recenti sviluppi pare proprio che la serie continuerà a tenerci compagnia per almeno altri due anni, strappando la corona di medical-drama più longevo a E.R. – Medici in prima linea, conclusosi nel 2009 con la quindicesima stagione.

Grey’s Anatomy è ormai diventata un’icona nel suo genere, creando un variopinto, caotico mondo in perfetto equilibrio tra dramma e commedia, in cui ogni protagonista è a suo modo unico. Da quando è arrivata sui nostri schermi, la serie non ha fatto altro che crescere di pari passo con i suoi medici e con il suo pubblico coinvolgendo vecchi e nuovi spettatori il cui numero non accenna a diminuire.

La stessa Ellen Pompeo si è detta sorpresa da questo fatto: quando la serie iniziò, nell’ormai lontano 2005, non avrebbe mai pensato che la sua avventura si sarebbe protratta così a lungo nel tempo, regalandole tanta soddisfazione professionale oltre a una candidatura come  Miglior attrice protagonista in una serie televisiva ai Golden Globe del 2007, due Satellite Award, uno Screen Actors Guild Award e ben tre People’s Choice Award.

Loading...

Fonte: Deadline