Game of Thrones: Emilia Clarke si schiera contro chi la critica per le scene di nudo

Emilia Clarke si è dimostrata un po’ infastidita da chiunque si batta contro la nudità in Game of Thrones. La bellissima attrice è stata coinvolta in alcune tra le più importanti scene di nudo dello show targato HBO, tra le quali quella del quarto episodio della sesta stagione, intitolato “Book of the Stranger”, dove possiamo vedere Daenerys che emerge nuda da un edificio in fiamme dopo aver sconfitto la maggior parte dei leader dei Dothraki, dando prova della sua invincibilità.

Ora Emilia si rivolge a chiunque pensi che Game of Thrones sia troppo esplicito, quando in realtà la nudità e il sesso fanno parte della vita. “Sto iniziando ad essere molto irritata da questo genere di cose adesso; la gente continua a dire ‘Oh, sì, tutti i siti porno non fanno più visualizzazioni da quando è ritornato Game of Thrones’. Sono come The Handmaid’s Tale?” ha rivelato a Harper’s Bazaar. “Ho amato alla follia quello show [si riferisce a The Handmaid’s Tale] e ho pianto quando è finito perché non potevo sopportare di non guardare subito la seconda stagione. C’è molto sesso e nudità. Ci sono molte serie TV che sono concentrate sul fatto reale che le persone si riproducono. La gente sc*pa per piacere – fa parte della vita”.

All’inizio di quest’anno Emilia ha affermato di essere molto più a suo agio con le scene di sesso nello show di quanto non lo fosse in passato, dato che Daenerys ha preso più controllo. “Ho ricevuto un sacco di m*rda per aver recitato in scene di sesso. Questo, di per sé, è molto anti-femminista. Le donne che odiano altre donne sono il problema. E’ davvero sconvolgente, quindi  recitare in una scena di sesso per poter dire a costoro ‘Eccomi qua!’ è meraviglioso” ha spiegato.

A proposito, avete letto la nostra lista delle 10 serie TV che non vorremmo vedere coi genitori per via delle scene di sesso?

Loading...

Fonte: Digital Spy