Disney: il costo del servizio streaming sarà “molto inferiore” a quello di Netflix

Dopo che anche Disney ha annunciato il suo ingresso nella galassia dei servizi streaming (prevista negli Stati Uniti per la fine del 2019), molti utenti si sono allarmati. Difatti accanto ai vari Netflix, Amazon, Hulu, HBO Go e CBS All Access, pochi sentivano il bisogno di aggiungere un ulteriore sito a pagamento.

Ma il CEO di Disney, Bob Iger, è corso in aiuto degli utenti preoccupati promettendo che il servizio Disney sarà molto conveniente, e ne capiamo il motivo grazie alle parole che ha pronunciato: “Il nostro piano è offrire un servizio molto più economico di Netflix. La ragione è che l’offerta sarà minore.”

Bob Iger, in virtù di questo fatto, ha svelato che quindi l’abbonamento dovrebbe essere molto inferiore ai 10.99 dollari attualmente richiesti da Netflix, proprio perché nelle prime fasi sarà disponibile un numero inferiore di contenuti rispetto alla concorrenza. Disney ci ha tenuto a precisare, inoltre, che alcuni di questi contenuti saranno un’esclusiva della sua nuova piattaforma di streaming e che questa potrà contare su progetti originali che comprenderanno quattro/cinque film ogni anno e le serie tv.  Fra questi ci sono, oltre a una serie tv live-action di Star Wars, la realizzazione di adattamenti per la piattaforma di tutti quei franchise che hanno riscosso molto successo fra gli spettatori, tra cui High School Musical e Monsters & Co.

Leggi anche: Presto le serie tv Marvel saranno tolte dal catalogo Netflix

Inoltre sono alle prime fasi di sviluppo alcune nuove serie tratte dai fumetti Marvel (altro franchise importante in mano a Disney) ma di cui non sono stati rivelati i dettagli. In definitiva, là dove Netflix e Amazon avevano accordi con altri studi per offrire contenuti di vario tipo, l’azienda californiana avrà nel suo bouquet solamente prodotti originali. Questo porterà Disney a dover mantenere un canone mensile basso (si stima intorno ai 5,99 dollari, molto vicino a quello di CBS All Access) rispetto a Netflix.

In conclusione possiamo affermare che, nonostante il minor numero di contenuti, Disney potrà partire con un pacchetto di tutto rispetto e con un rapporto qualità prezzo che potrebbe risultare molto appetibile per l’utente medio. A questo punto bisogna solo attendere la data ufficiale del debutto di questa nuova piattaforma streaming e vedere se ciò comporterà effettivamente la sparizione di tutti i prodotti Disney dalla concorrenza.

Loading...

Via: Fox Business

Tags: