Dark: la città di Winden esiste nel mondo reale? Risponde il regista

Il successo di Dark è oramai sotto gli occhi di tutti: in poco tempo, la serie tedesca targata Netflix è diventata un vero e proprio fenomeno planetario.

La trama è la seguente: nella misteriosa cittadina di Winden, dopo la scomparsa di un ragazzo, la polizia esegue le indagini riguardanti la sparizione, fino a quando non accadono strani fenomeni, come la strana morte di numerosi uccelli, impulsi elettrici che fanno sobbalzare la corrente nella cittadina. Molti abitanti di lunga data si ricordano quindi di come 33 anni prima successe la stessa cosa alla famiglia Nielsen, quando un suo membro, Mads, scomparve misteriosamente a soli 13 anni, ma riguardo alla sua fine non se ne seppe più nulla. Le conseguenti ricerche del nuovo caso porteranno alla luce misteri, collegamenti ed oscuri segreti che questa piccola cittadina nasconde, rivelando i rapporti e il passato di quattro famiglie che vi abitano: i Kahnwald, i Nielsen, i Doppler ed infine i Tiedemann.

Leggi la nostra recensione qui!

Ma veniamo adesso alla domanda che ci poniamo con questo articolo: la città di Winden esiste davvero?

In Germania esistono in effetti ben due piccoli comuni di nome Winden, entrambi nel land della Renania-Palatinato: uno nel circondario del Rhein-Lahn-Kreis, l’altro nel circondario di Germersheim. Esiste poi un altro paesino di nome Winden im Elztal, nel land del Baden-Württemberg. In realtà, tuttavia, sembra che i creatori della serie non avessero in mente il paesino in questione quando hanno ideato l’ambientazione di Dark: come spiegano loro stessi al New York Times, per ricreare l’atmosfera della piccola città si sono ispirati ai fatti accaduti durante la loro infanzia, ai tempi cioè del disastro nucleare di Chernobyl in Ucraina, quando il rilascio di materiali radioattivi in ​​Europa nel 1986 suscitò diffusi timori di contaminazione.

“È una sensazione che solo i tedeschi (o gli europei in generale) possono provare, gli americani non possono comprendere appieno quello che provammo noi, perché sul suolo statunitense non è mai successo nulla di simile”, ha detto il regista Baran bo Odar“Mia madre mi diceva: ‘Non puoi più giocare fuori, specialmente se piove, ti ucciderà’ o, ‘Non puoi comprare dolci in quel negozio perché è radioattivo”. È stata quell’atmosfera cupa, di paura, quella che vivevamo in quelle nostre piccole città ad ispirarci per creare Winden”.

In conclusione, la Winden di Dark non sarebbe un luogo reale ma fittizio e, nonostante le analogie con la vera cittadina siano molte, sarebbero in definitiva altri i motivi che hanno portato alla scelta di questo nome. Infatti, sempre secondo il New York Times, Winden sarebbe stato scelto proprio per il significato letterale della parola tedesca, che starebbe ad indicare un “intreccio”, “spirale” o “colpo di scena”. Praticamente un vero e proprio gioco di parole che calza a pennello con le vicende intricate, ed abbastanza complesse, narrate nello show.

Fonte: Bustle

Tags: