Narcos: 10 curiosità che potreste non sapere

La terza stagione di Narcos è stata distribuita su Netflix nel mese di settembre e molti di noi erano curiosi di sapere come si sarebbe evoluta la serie dopo la morte di Pablo Escobar. Lo show in realtà non ha sentito troppo la mancanza del famigerato narcotrafficante, la season 3 è scivolata via in maniera magistrale e l’azione e il patos sono rimasti inalterati; i personaggi che hanno preso il posto di Escobar, poi, sono risultati altrettanto convincenti e ben caratterizzati. Una formula, quella di raccontare eventi reali sotto forma di show di intrattenimento, che si è ripetuta in maniera eccezionale e non ha deluso le aspettative dei fan.

Per chi non lo sapesse, Narcos racconta la storia vera della dilagante diffusione della cocaina tra Stati Uniti ed Europa negli anni ’80. Le prime due stagioni sono incentrate sulla lotta delle autorità colombiane e della DEA contro il narcotrafficante Pablo Escobar e il cartello di Medellín. La terza stagione ruota sulla lotta al cartello di Cali, guidato dai fratelli Gilberto e Miguel Rodríguez Orejuela. La quarta stagione dovrebbe essere ambientata in Messico e incentrata sull’origine del cartello di Juárez. Uso il condizionale perché ha messo un po’ tutti sull’attenti la morte del produttore 37enne Carlos Muñoz Portal, assassinato a colpi di pistola a San Bartolo Actopan, zona del Messico con uno dei più alti tassi di omicidi dell’intero Paese. Il fatto è avvenuto lo scorso 11 settembre, mentre era in missione per cercare luoghi dove girare la prossima stagione di Narcos. Pedro Pascal, l’attore che interpreta il personaggio principale, l’ispettore Peña, ha rivelato a Tmz che “la serie deve essere interrotta se la sicurezza del cast non è garantita”. Si parla, come soluzione al problema, di un possibile trasferimento in Colombia per registrare quindi la quarta stagione e, per ingannare l’attesa, ho raccolto in queste pagine quelle che sono le 10 curiosità che potreste non sapere sullo show.

Dedizione al lavoro.

L’attore Brasiliano Wagner Moura, che indossa i panni di Pablo Escobar nelle prime due stagioni, è dovuto ingrassare di quasi 20 kg per interpretare al meglio il ruolo del famoso narcotrafficante; Escobar, infatti, essendo un accanito fumatore di erba, era sempre affamato e di notte svuotava tutto il frigo. Nonostante ciò l’attore è stato costretto a indossare anche una falsa pancia, dato che non riusciva a ingrassare ulteriormente come la parte avrebbe richiesto. Alla fine, per riprendere il suo peso Wagner si è sottoposto ad una dieta vegana. Inoltre si è trasferito in Colombia, sei mesi prima dell’inizio delle riprese, per imparare la lingua. Un vero stakanovista, non c’è che dire!

Narcos

 

Loading...

Metti Mi Piace alla pagina Narcos ITA – Serie TV e visita il loro negozio online!

Tags: